Casella di testo:  
PERCHE’ E’ IMPORTANTE ASSICURARE UNA ASSOCIAZIONE MUSICALE AMATORIALE ?
 
 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiornamento Febbraio 2014

 

 

F.A.Q.

1. - Quali sono i rischi per i quali un coro dovrebbe assicurarsi ?

Esistono differenti categorie di rischi, che vanno tenute distinte per grado di importanza. Il rischio principale - per il quale non è ammissibile  omettere l’assicurazione - è la Responsabilità Civile. L'Associazione corale in quanto tale, i suoi responsabili legali, emissari e membri, allorché operano per conto dell'Associazione, svolgono azioni umane soggette al rischio di danneggiare, senza volerlo, terze persone o cose di terzi. La gamma è infinita e non è giusto che il rischio gravi sulla persona e sul patrimonio personale di colui che presta la sua opera da volontario non retribuito. Chi si fa in quattro in un coro sono sempre gli stessi volenterosi che si espongono in prima persona e dedicano il loro tempo e le loro energie gratuitamente alla comunità corale: è perciò opportuno che tutti gli altri coristi e soci partecipino almeno con il pagamento di un piccolo premio assicurativo per coprire di assicurazione questi volontari. Inoltre l'Associazione Musicale organizza eventi con presenza di pubblico a volte numeroso, e potrebbero ad esempio verificarsi carenze nell’accertarsi che siano state osservate le norme di sicurezza previste dalla legge per un luogo chiuso aperto al pubblico; anche un semplice tramezzino e un bicchier di vino offerti ad un piccolo pubblico o al vigile urbano dopo un concerto, possono provocare un principio di avvelenamento. Mille sono le possibili casistiche, del tutto imprevedibili e non elencabili. E’ inoltre possibile che gli stessi associati al gruppo musicale o il direttore (si sa, gli artisti sono a volte spiriti bizzarri) chiamino in causa l'associazione o il singolo corista per un danno da essi subìto o presunto tale. L’assicurazione di R.C. o Responsabilità Civile è valida per danni subiti da chiunque (inclusi gli stessi membri della stessa associazione) purché la responsabilità sia attribuibile all'Associazione stessa o ad un suo associato ed esenti le magre finanze dei gruppi corali (e dei loro membri) dal dover risarcire un danno quasi sempre elevato al terzo danneggiato.

2. Quali sono le peculiarità delle polizze proposte dal Consorzio Cori & Bande ?

Oltre ad avere un occhio al prezzo dell’assicurazione occorre esaminare la copertura dal punto di vista assicurativo in quanto deve coprire ogni aspetto della vita corale, compreso il cosiddetto "rischio in itinere" anche su base individuale, cioè l’infortunio che il corista potrebbe subire allorché si sta recando individualmente da casa alla sede del coro per una prova, o in un'altra località, purché  per comprovati motivi di servizio al Coro

 

3. - E' coperto anche il danno che un corista può provocare ad un altro corista ?

Esatto: i due non sarebbero normalmente terzi fra loro nell'ambito della stessa associazione, ma una buona polizza prevede anche questo tipo di responsabilità fra i rischi assicurati, sotto la definizione tecnica di R.C. incrociata.


4. - Oltre alla R.C. quali altri rischi vanno tutelati in una  associazione corale ?

La copertura R.C. è irrinunciabile: peccherebbe di leggerezza gestionale un presidente o una associazione musicale che non provvedesse in tal senso, né un giudice lo scuserebbe, in caso di giudizio.
Vi sono tuttavia altre forme di assicurazione che tornano molto utili nel contesto associativo e rientrano in una prassi consolidata. Parliamo della Polizza Infortuni che risponde a quel dovere morale di tutelare il danno fisico subito da un associato durante o a causa delle attività associative corali. La garanzia Infortuni, a differenza di quella di R.C., opera anche in assenza di responsabilità dell'Associazione e dei suoi associati. La polizza del Consorzio Cori & Bande, ad esempio, è estesa ai sinistri avvenuti anche durante le gite sociali, anche se non finalizzate ad un concerto, ad esempio le gite domenicali del gruppo corale in montagna.

5. - Limiti di età per la copertura ?

Nessun limite di età deve esistere per la garanzia di responsabilità civile; per la polizza  infortuni invece normalmente la copertura cessa al 70 mo anno di età: la polizza del Consorzio Cori & Bande prevede un limite esteso a 80 anni. Questa importante estensione è stata possibile soprattutto grazie al numero consistente di teste assicurate.



 

 6. -  Quali sono le garanzie particolari che sono utili per una associazione corale ?

Sarebbe troppo lungo esporle qui: a solo titolo di esempio pensiamo al possibile incendio di un edificio, di una sede, di un teatro per il quale si possa ravvisare la responsabilità di un coro o di un corista.  Anche ove l’edificio, la sede o il teatro fossero già assicurati per il rischio di incendio dalla parrocchia o dal Comune, il responsabile subirebbe certamente la rivalsa che il Codice Civile consente di esercitare alla Compagnia assicuratrice incendio, fino al pignoramento delle proprietà personali del responsabile.
Una normale polizza R.C.  esclude queste particolari estensione mentre la polizza di R.C. del Consorzio Cori & Bande paga e copre le rivalse, fino al limite previsto in polizza, fatte valere dall'assicuratore incendio dei locali. E ad un costo tutto sommato molto modesto.

 

7. - Quali obblighi prevede la legge per l'assicurazione delle associazioni ?

Non vi è un obbligo generalizzato. Sono però tenute a coprirsi di assicurazione le associazioni che:

1. rientrano nella definizione di "associazioni di volontariato";
2. si avvalgono di particolari benefici pubblici;
3. svolgono concerti o altre attività in edifici pubblici;
4. ONLUS.

Il Consorzio Cori & Bande fornisce su richiesta in giornata ai propri assicurati, un Certificato di Assicurazione per fax quando richiesto da un Ente Pubblico per consentire l'utilizzo di un locale di proprietà pubblica. Ciò evita di stipulare una seconda (inutile e costosa) assicurazione.

 

8. - Se il  coro invita altri cori per una rassegna occorre integrare l'assicurazione ?

No, la polizza di Responsabilità Civile deve prevedere già questa eventualità, senza ulteriori costi. Ovviamente non è prevista ne la responsabilità degli altri gruppi corali e solo membri, nè gli infortuni che i loro coristi potranno subire in assenza di responsabilità del coro invitante. I danni arrecati ai coristi ospiti, loro familiari e ospiti per i quali vi è responsabilità del coro assicurato invitante sono invece coperti dalla Polizza di assicurazione del Coro invitante.

 

9. - E se il  coro si reca in tournée all'estero ?

E’ importante che anche in questo caso le due polizze R.C. ed Infortuni restino operative senza necessità di integrazione (come quella del Consorzio Cori & Bande). Ove tuttavia il coro si recasse in tournée negli Stati Uniti d'America o in Canada occorre sapere che non è operante la sola garanzia di Responsabilità Civile mentre resta  sempre operante la garanzia Infortuni.

10. -  In caso di incidente stradale sono coperti i danni all'auto?

(Risposta) Le polizze per i cori normalmente sono due:
- (1) infortuni, che copre solo i danni fisici alle persone e non alle cose (ovviamente anche durante i tragitti in auto);
- (2) Responsabilità Civile: per definizione il danno deve essere arrecato a terzi (e non a noi stessi) con nostra responsabilità.
Perciò un danno alla propria auto non potrà mai per definizione rientrare in una garanzia R.C.
Per quanto riguarda invece i danni all'auto della persona contro cui si è andati a sbattere, esso rientra si nella categoria R.C. ma per legge in Italia può essere assicurato solo con una polizza auto (con emissione di contrassegno, ecc.).
Concludendo la risposta è NO, in quanto è necessario ricorrere alle Polizze Auto con la copertura R.C.A., kasko, mini-kasko queste ultime coprono i danni alla propria auto ma si tratta di coperture che hanno un certo costo.

11. -  Nella esperienza pluriennale della vostra convenzione si sono verificati sinistri gravi ai vostri coristi?

(Risposta) Purtroppo in due occasioni abbiamo registrato sinistri mortali che hanno interessato due coriste. In ambedue i casi la Compagnia ha corrisposto un risarcimento di € 80.000 ciascuno. Il primo è avvenuto mentre una corista si recava da casa al coro in bicicletta, è stata colpita a morte da una automobile (il rischio IN ITINERE è compreso nella nostra convenzione), il secondo mentre il coro si recava ad un rifugio in montagna in occasione di una gita domenicale, una corista è scivolata in un dirupo battendo la testa e perdendo la vita (le gite associative dei cori, anche se svolte al di fuori di specifiche attività corali, sono incluse nella garanzia della nostra convenzione).

12. -  Quali sono i sinistri più comuni?

(Risposta) moltissimi sinistri riguardano coristi che inciampano e si slogano piede o rompono una gamba, sia nella sede, sia scendendo dal pullman, sia in occasione di concerti in luoghi non familiari, oppure molti sono i piccoli sinistri che riguardano danni causati involontariamente alle strutture dei locali in uso gratuito (parrocchia, comune): in questi casi la garanzia di responsabilità civile è sempre operativa.


 Per informazioni rivolgersi al CONSORZIO CORI & BANDE – VIA NIBBY, 11 - 00161 ROMA
tel. 333.778.56.65 (nel week-end e serali 06 442 38 108)  fax  06.442.38.521 oppure E Mail :